Ravvedimento operoso

Il contribuente che non abbia pagato l’imposta dovuta, o l’abbia pagata in misura inferiore, può regolarizzare la sua posizione applicando l’istituto del ravvedimento operoso, di cui all’art. 13 del D.Lgs. n. 472/1997, che prevede, oltre la regolarizzazione del versamento, il pagamento di una sanzione ridotta e degli interessi moratori maturati al tasso legale entro il termine prescritto dalla normativa vigente.

Come si calcola


Ro = iD+Sr+Im
dove:
iD è l’importo dovuto,
Im è l’interessi moratori maturati,
Sr è Sanzione ridotta ,